Attualità

PNRR, al Comune di Altamura 10 milioni di euro per due progetti (centro storico e Trentacapilli)

La Redazione
Il render del progetto riguardante il quartiere Trentacapilli-Lama di Cervo
Un finanziamento complessivo di 10.200.000 euro (di cui 100.000 euro di fondi comunali) è stato assegnato al Comune di Altamura per due interventi che sono stati finanziati nell'ambito del PNRR, bando nazionale "Piani Integrati, B
scrivi un commento 27
Un finanziamento complessivo di 10.200.000 euro (di cui 100.000 euro di fondi comunali) è stato assegnato al Comune di Altamura per due interventi che sono stati finanziati nell'ambito del PNRR, bando nazionale "Piani Integrati, BEI, Fondo dei fondi – M5C2 – Intervento 2.2 b)".
I due progetti del Comune rientrano nei programmi "Identità è comunità" e "Verde metropolitano" presentati dalla Città metropolitana (ente che ha presentato le candidature per tutti i Comuni dell'area metropolitana) e sono stati redatti dagli uffici comunali dei settori Lavori Pubblici e Sviluppo e governo del territorio, in collaborazione con il settore delle Politiche sociali e con alcune associazioni locali.
Il progetto "In-Claustro" (programma Identità è comunità) riguarda il centro storico e consiste nei lavori di rigenerazione urbana di un'altra parte del borgo antico, cioè l'asse comprendente via Laudati, piazzetta Madonna dei Martiri e via Cristiani, incluse le vie limitrofe. La ripavimentazione sarà in pietra, con la stessa basola che verrà utilizzata per i lavori di "Rigenera Altamura" (via Santa Caterina e altre strade), così da creare quanto più possibile una continuità, sempre in linea con le prescrizioni della Soprintendenza. Si tratta di una basola analoga a quella utilizzata in via Candiota, nella parte retrostante la Cattedrale, che ha dimostrato maggiore tenuta e durata (a differenza di quella del corso).
Il progetto "Greenway" riguarda il quartiere Trentacapilli-Lama di Cervo e prevede interventi relativi al verde urbano e alla piantumazione di alberi in un'ampia porzione attraverso corridoi ecologici o infrastrutture verdi. Al termine delle opere previste ci sarà un sensibile incremento di aree verdi, aree pedonali, servizi di quartiere e di comunità, minore consumo del suolo, per una maggiore vivibilità di una parte importante e popolosa della città.
"Il PNRR è un treno che passa adesso con un ingente carico di risorse economiche – commenta la sindaca Rosa Melodia – e il nostro Comune sta partecipando a tutti i bandi, per raggiungere una serie di obiettivi e ottenere il maggior numero di finanziamenti possibili per investimenti che dovranno andare in porto entro il 2025 e il 2026. Una progettualità che include una visione di sviluppo e di miglioramento per la nostra città".
Sale così a oltre 50 milioni di euro la dotazione finanziaria finora ottenuta con il PNRR, dopo l'approvazione dei tre progetti presentati per il PINQUA (Programma innovativo per la qualità dell'abitare) del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile.

mercoledì 4 Maggio 2022

(modifica il 27 Giugno 2022, 12:35)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti